Identificato soldato tedesco a Salerno

Si tratta del caporal maggiore Walter Prochel. Aveva 35 anni

(ANSA) - SALERNO, 29 FEB - Hanno finalmente un nome e una dignitosa sepoltura i resti del soldato tedesco ritrovato dai membri dell'associazione Salerno 1943 sulle colline salernitane il 7 giugno 2012. Nell'estate di quattro anni fa, nei pressi di Giovi, furono Angelo Martucciello, Matteo Ragone, Pierpaolo Irpino, Matteo Pierro e Luigi Fortunato a ritrovare il cadavere del soldato e da allora si sono dedicati senza sosta a scoprire la sua identità. La Deutsche Dienststelle (Wast), l'agenzia statale con sede a Berlino che si occupa di rintracciare i familiari dei caduti dell'esercito tedesco, ha provveduto a decodificare il piastrino ritrovato assieme alle spoglie del "povero soldato che- svela all'ANSA il presidente di Salerno 1943, Luigi Fortunato- si chiamava, Walter Prochel ed era nato il 25 luglio 1908. Venne richiamato alle armi a Berlin-Spandau nel giugno del 1940 ed assegnato alla 3^ compagnia del 67° battaglione di fanteria. La sua unità fu uno dei reparti che entrarono in Italia all'indomani del 25 luglio 1943".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Napoli

Progetto Caltanissetta e Caserta sicure e moderne