• Napoli, Lorenzo Insigne minacciato con una pistola e rapinato. Il malvivente: "Dedicami un gol"

Napoli, Lorenzo Insigne minacciato con una pistola e rapinato. Il malvivente: "Dedicami un gol"

Soldi e gioielli portati via a lui e agli amici nella serata di ieri

Brutta avventura per Lorenzo Insigne, che ieri sera è stato rapinato a Napoli. La rapina è avvenuta in viale Gramsci, nella centrale zona di Mergellina. La moglie del calciatore, Jenny, ha presentato stamane la denuncia ai carabinieri mentre Insigne si è recato regolarmente a Castel Volturno per l'allenamento in vista della partita di domani contro la Fiorentina. 

Insigne era alla guida della sua Mercedes, in compagnia della moglie e di due amici. Quando l'auto si è fermata a un semaforo è stata avvicinata da uno scooter con a bordo due persone che indossavano il casco integrale. Uno dei due è sceso, si è avvicinato alla Mercedes e aprendo la portiera dell'auto ha puntato una pistola contro Insigne si è fatto consegnare l'orologio del giocatore, due bracciali della moglie e denaro per circa 800 euro. Subito dopo, i malviventi sono fuggiti a bordo dello scooter.

"La prossima partita, dedicami un gol", ha detto il rapinatore armato all'attaccante del Napoli, prima di fuggire. 


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Aeroporto di Napoli