Serra droga collegata abusivamente Enel

Scoperta dai CC nel Napoletano: in manette 54enne e tre donne

(ANSA) - NAPOLI, 24 FEB - Una serra per la produzione intensiva di cannabis, con lampade alogene in funzione giorno e notte collegate abusivamente alla rete elettrica pubblica è stata scoperta dai carabinieri di Casoria (Napoli) nel corso di un'operazione "Alto Impatto".
    La coltivazione era stata allestita a casa di un 54enne di Caivano (Napoli), Pasquale Natale, che è stato arrestato per produzione e detenzione di cannabis. I tecnici dell'Enel hanno quantificato un consumo di energia elettrica non pagato per circa 7mila euro.
    Nel corso dell'operazione sono state arrestate anche tre donne, madre e due figlie: nella loro abitazione avevano hashish e marijuana e il necessario per il confezionamento. Si tratta di Giuseppina Fusco, 48 anni, e le due figlie di 26 e 23 anni, Giuseppina e Rosa Marino, tutte residenti a Caivano e incensurate. Sequestrati anche mille euro in contanti. I militari dell'arma sono entrati in azione, oggi, anche con il nucleo cinofili, ad Afragola e Caivano. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

servizi alle imprese

Direct selling, consulenza e servizi alle imprese: con la qualità Sun4All non conosce crisi

Sostenere un'azienda a "fare bene" è un lavoro che richiede impegno e ampie capacità organizzative. Viaggio nella realtà delle agenzie di servizi.


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Napoli

Progetto Caltanissetta e Caserta sicure e moderne