Blitz antidroga nel Napoletano: sequestri per 5 milioni euro

(v. "Blitz antidroga dei carabinieri nel..." delle 8:33)

(ANSA) - NAPOLI, 22 FEB - Durante il blitz antidroga eseguito nei comuni a nord di Napoli, che ha portato in carcere 21 persone ritenute coinvolte in un traffico internazionale di stupefacenti, sono stati sequestrati beni per circa 5 milioni di euro (5 società, una impresa, quattro quote societarie, 19 appartamenti, 5 auto, una moto e svariati conti correnti).
    Tra gli arrestati figura anche un esponente di spicco del clan camorristico Nuvoletta: si tratta di Antonio Nuvoletto, 30 anni, che è accusato, di associazione a delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti (hashish e cocaina) che venivano acquistate in Spagna.
    A uno degli arrestati, Vincenzo Polverino, 59 anni, viene invece contestato solo il reato di trasporto di sigarette di contrabbando.
    L'attività investigativa è iniziata nell'ottobre del 2012 e sono finite nel giugno del 2014: durante questo periodo è stato fatto luce sul traffico internazionale di droga che dalle mani del clan Polverino (praticamente azzerato dagli arresti) è finito nelle mani del clan Nuvoletta. La droga, una volta acquistata in Spagna, veniva trasferita in Campania e Sicilia; nei 21 mesi di indagine sono state arrestate otto persone e sequestrati oltre 173 chilogrammi tra hashish e cocaina.
    Lo stupefacente arrivata in Italia nascosta in autoarticolati e autocarri, tra merce varia.
    Nel trasferimento della droga è coinvolta una coppia di coniugi, titolari di una ditta di trasporti nazionali e internazionali di Villaricca (Napoli), che importava la droga dalla Spagna e utilizzava il "corriere" Vincenzo Polverino, per trasferire sigarette di contrabbando dalla Grecia. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Napoli

Progetto Caltanissetta e Caserta sicure e moderne