Sanità: Cgia, Asl sud pagano in ritardo

Fornitori costretti attendere anche 412 giorni contro limite 60

(ANSA) - VENEZIA, 20 FEB - Le Asl del Sud non pagano i fornitori, o meglio lo fanno con ritardi spaventosi. A sottolinearlo è la Cgia di Mestre secondo la quale gli ultimi dati del 2015 indicano che l'Azienda sanitaria regionale del Molise salda i propri creditori dopo 412 giorni dal limite previsto dalla legge che, ricordiamo, stabilisce che la transazione economica debba avvenire entro 60 giorni dall'emissione della fattura. L'Asl di Napoli 1 Centro, invece, presenta un ritardo medio di 401 giorni, mentre quella di Roma A si ferma a 397 giorni, quella di Catanzaro a 315 e quella di Bari a 92 giorni.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Napoli

Progetto Caltanissetta e Caserta sicure e moderne