Camorra:boss preso mentre guarda partita

Arrestato anni fa con busta telefoni forse usati televoto figlia

(ANSA) - NAPOLI, 19 FEB - È stato fermato ieri sera, dai carabinieri, nella sua villa bunker di Villaricca (Napoli) mentre stava guardando la partita del Napoli, il boss Domenico Ferrara, diventato noto perché sorpreso nel febbraio del 2013 con una busta piena di telefoni cellulari presumibilmente distribuiti per agevolare la figlia cantante (all'epoca minorenne) che partecipava allo show televisivo "Ti lascio una canzone".
    Insieme al boss, nella villa, c'erano anche due suoi luogotenenti, Vittorio Amato e Rocco Ruocco. Complessivamente sono state fermate 7 persone, tutte ritenute organiche al clan, per tentata estorsione aggravata in concorso. I fermi sono stati emessi dalla Procura di Napoli Nord in relazione a un tentativo di estorsione, da 230 mila euro, ai danni di un imprenditore di Villaricca (Napoli) e relativo all'acquisto, per 250 mila euro, di un immobile commerciale a un'asta giudiziaria. Momenti di tensione, con le donne del clan, si sono avuti quando i carabinieri hanno fatto irruzione nella villa.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Enrico Fresolone - GSM Shop

GSM Shop, ecco la clinica degli smartphone

La clinica degli Smartphone.


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Napoli