Si dimette prof ultrà che evocò Heysel

Scrisse post su Facebook: "Non provo pena, se la cercarono"

(ANSA) - ISCHIA (NAPOLI), 13 FEB - Sul suo profilo Facebook aveva evocato una nuova Heysel per gli juventini, salvo poi cancellare il post, senza rinnegarlo, innescando un mare di polemiche sui social. Ieri Fabiana Paciello, dottoranda in Germanistica e docente supplente all'istituto "Anna Baldino" di Barano d'Ischia (Napoli), ha fatto pervenire le sue dimissioni alla dirigente scolastica. La docente, sfegatata tifosa del Napoli, nei giorni scorsi parlando della gara di stasera tra Juventus e Napoli aveva pubblicato un post su Facebook nel quale si risentiva del fatto che i tifosi partenopei non potessero accedere allo stadio: "Non vogliono farci andare allo Juventus Stadium - scrisse - perche si cacano sotto. E fanno bene, perché se ci girano le palle qua succede la seconda edizione dell'Heysel (per la cronaca io di quella gente non ho pena perché penso che se la siano andati a cercare)". Nella tragedia del 29 maggio 1985 persero la vita 39 tifosi juventini; tra questi anche un bambino di 11 anni, Andrea Casula.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Napoli

Progetto Caltanissetta e Caserta sicure e moderne