Dà fuoco a compagna: volevo sfregiarla

Al pm, "La bimba? Non la sentivo mia, non volevo riconoscerla"

(ANSA) - NAPOLI, 3 FEB - "Non avevo intenzione di uccidere Carla...dopo averle dato fuoco, non l'ho nemmeno investita nonostante avessi potuto. Avevo intenzione di sfregiarle il viso, è una ragazza molto bella". Così, Paolo Pietropaolo, 40 anni, ha risposto al pm della Procura della Repubblica di Cassino, nella caserma dei carabinieri di Formia, alla domanda se avesse l'intenzione di uccidere la sua compagna incinta, Carla Ilenia Caiazzo, di 38 anni, ricoverata in gravissime condizioni nell'ospedale Cardarelli di Napoli.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Aeroporto di Napoli