Calcio: bandiere Due Sicilie sequestrate, iniziativa legale

Neoborbonici denunciano. Interrogazione a ministro Alfano.

(ANSA) - NAPOLI, 2 FEB - Il Movimento Neoborbonico ha incaricato i propri legali di procedere "in sede amministrativa e penale" nei confronti dei responsabili dei sequestri di bandiere e sciarpe con lo stemma del Regno delle Due Sicilie attuati domenica 31 gennaio allo stadio San Paolo prima della gara Napoli-Empoli.
    "Decine di bandiere e di sciarpe con il simbolo storico dei Borbone sono stati sequestrati dalla Polizia - afferma il presidente del Movimento Neoborbonico, Gennaro De Crescenzo, addirittura sfilandole dal collo di bambini. Un comportamento tanto più incomprensibile in quanto il Gos (Gruppo Operativo Sicurezza) che vigila sulle competizioni calcistico ha chiarito che i simboli storici sono ammessi".
    Sequestri di bandiere e sciarpe con il simbolo dei Borbone-Due Sicilie da parte della Polizia erano avvenuti prima di Napoli-Udinese, giocata l' 8 novembre 2015.
    Un' interrogazione al Ministro degli Interni sul comportamento della Polizia è stata presentata dal senatore Bartolomeo Pepe (Grandi autonomie e libertà).
    "Vorremmo capire - aggiunge il presidente dei Neoborbonici - come mai nel Veneto si può liberamente sventolare la bandiera della gloriosa Repubblica di Venezia, ed a MIlano, quella del Ducato, come si è visto anche domenica scorsa durante MIlan-Inter ed a Napoli si mettono fuorilegge i simboli della nostra storia". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

servizi alle imprese

Direct selling, consulenza e servizi alle imprese: con la qualità Sun4All non conosce crisi

Sostenere un'azienda a "fare bene" è un lavoro che richiede impegno e ampie capacità organizzative. Viaggio nella realtà delle agenzie di servizi.


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Napoli

Progetto Caltanissetta e Caserta sicure e moderne