Indagine Camera Commercio: Cottone, debilitata sua attività

v. "Indagine progetti Camera Commercio Napoli,..." delle 14:58)

(ANSA) - NAPOLI, 29 GEN - Si è trattato di "una vera e propria debilitazione dell'attività istituzionale della Camera di Commercio che ha come obiettivo promuovere l'economia locale, favorire lo sviluppo delle realtà imprenditoriali e artigianali: le risorse di cui dovrebbero beneficiare tutti gli associati, in realtà, andavano a pochi legati da vincoli di parentela con chi era deputato a vigilare". Così, il procuratore generale della Corte dei Conti della Campania, Tommaso Cottone, durante la conferenza stampa relativa all'indagine della Guardia di Finanza di Napoli sull'illecita gestione dei contributi finanziati dalla Camera di Commercio.
    Cottone, nel corso dell'incontro con la stampa, ha voluto sottolineare che quanto finora emerso è solo "punta dell'iceberg". "La Camera di Commercio - ha esordito Cottone - amministra una grossa fetta dell'economia regionale che è stata in parte deviata. C'è stata una distribuzione a pioggia di moltissime somme finite nelle tasche di associazioni, imprese, aziende artigiane che di fatto non hanno svolto alcun tipo di attività".
    "Speriamo - ha detto ancora il procuratore generale della Corte dei Conti regionale - di avere dato, con questa indagine, un grosso contributo a una politica di maggiore rigore". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Napoli