Revoca obbligo dimora a moglie Cosentino

Dovrà presentarsi ogni giorno alla polizia giudiziaria

(ANSA) - NAPOLI, 27 GEN - Il gup del Tribunale di Napoli Nord ha revocato l'obbligo di dimora a Caserta per Marisa Esposito, moglie dell'ex sottosegretario del Pdl Nicola Cosentino.
    Esposito, che potrà ora andare a trovare il marito, detenuto a Terni, che non vede da quasi dieci mesi, è stata però sottoposta all'obbligo di presentazione giornaliera alla polizia giudiziaria. La consorte dell'ex coordinatore regionale di Forza Italia e Pdl aveva ricevuto la misura restrittiva nell'ambito dell'inchiesta della Dda di Napoli - poi passata alla Procura di Napoli Nord - che aveva accertato i favori fatti da un agente penitenziario a Cosentino durante la detenzione di quest'ultimo nel carcere napoletano di Secondigliano; in cambio dell'introduzione non permessa in cella di beni alimentari e altri oggetti, l'agente, contando sull'intermediazione del cognato di Cosentino, fratello della Esposito, aveva avuto soldi e un posto di lavoro per la figlia.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Napoli

Progetto Caltanissetta e Caserta sicure e moderne