Vivevano in casa colma rifiuti

Vicenda di accumulo patologico a Pagani, interviene il Comune

(ANSA) - NAPOLI, 23 APR - Si chiama disposofobia, sindrome da accumulo patologico. Ne era affetta una donna di Pagani (Salerno) che, da una decina d'anni, viveva con l'anziana madre invalida in una casa riempitasi progressivamente di scarti di ogni genere, anche alimentari, destinati a diventare veri e propri rifiuti. Il cattivo odore e le precarie condizioni igieniche avevano suscitato proteste dei vicini. Stamane il Comune è intervenuto, ed ha fatto sgomberare la casa da tutti i vecchi oggetti accumulati. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere