Incendio auto ex assessore, individuati

Notificato da Cc obbligo presentazione per atti persecutori

(ANSA) - CATANZARO, 19 OTT - Tre persone sono state sottoposte all'obbligo di presentazione alla Pg perché ritenuti responsabili di atti persecutori nei confronti dell'ex assessore all'ambiente del Comune di Catanzaro Giampaolo Mungo. In particolare, i tre - un 55enne, il figlio 31enne ed un 38enne - venditori ambulanti, avrebbero insultato e minacciato più volte Mungo, fino ad arrivare ad incendiargli l'auto il 16 dicembre del 2017, come ritorsione per l'adozione di alcuni provvedimenti presi dall'amministratore in materia di aree di sosta degli ambulanti. Ad individuare i tre sono stati i carabinieri della Compagnia di Catanzaro che hanno poi eseguito le misure cautelari emesse dall'autorità giudiziaria.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere