Arrestato 're' delle truffe on line

Gianni Siciliano avrebbe continuato attività anche da latitante

(ANSA) - COSENZA, 6 LUG - E' terminata nei pressi di Fiumicino (Roma), la latitanza di Gianni Siciliano, di 37 anni, originario della provincia di Cosenza e considerato un vero e proprio "re delle truffe on line", tanto da aver collezionato negli anni numerose condanne definitive, anche per il reato di associazione per delinquere, il cui cumulo ha fatto scattare l'ordine di esecuzione di pene concorrenti, emesso a suo carico dalla Procura di Roma nell'ottobre del 2014 e al quale Siciliano era riuscito finora a sottrarsi. Gli operatori della Polizia Postale di Cosenza e della Stazione carabinieri di Torano Castello (Cosenza), coordinati dalla Procura della Repubblica cosentina e coadiuvati da personale dei Compartimenti Polizia Postale di Reggio Calabria e di Roma, con l'ausilio del Servizio Polizia scientifica di Roma e della Stazione Carabinieri di Fiumicino, lo hanno infatti scovato e arrestato. Siciliano avrebbe continuato a operare truffe anche durante la latitanza.
    Al vaglio centinaia di altri casi.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere