Confiscati beni 1 milione a imprenditore

Indagine Gdf ha accertato sproporzione patrimonio oltre 2,3 mln

(ANSA) - LAMEZIA TERME (CATANZARO), 14 MAR - Beni mobili e immobili per oltre un milione di euro sono stati sequestrati e confiscati dalla Guardia di finanza del Gruppo di Lamezia Terme a Michele Rutigliano, di 61, considerato evasore fiscale "socialmente pericoloso".
    Il provvedimento, disposto dal tribunale di Catanzaro su richiesta della Procura lametina, rappresenta l'esito di accertamenti patrimoniali e reddituali che sono riusciti a dimostrare che i beni confiscati hanno un valore economico del tutto sproporzionato ed ingiustificato rispetto ai redditi dichiarati nel tempo dall'imprenditore. Le indagini hanno portato alla luce un patrimonio rivelatosi di origine illecita o ingiustificata per una sproporzione accertata di oltre 2.300.000 euro. E' emerso, infatti, che l'imprenditore si è avvalso di tre familiari prestanome. A Rutigliano, che non risulta attualmente disporre di altri beni in grado di soddisfare pienamente la cautela reale disposta, sono stati confiscati terreni, fabbricati, quote societarie e veicoli.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere