Lorenzin, commissariamento sanità resta

Su richieste Oliverio 'decideremo in Cdm io, Gentiloni e Padoan'

(ANSA) - ROSSANO (COSENZA), 12 DIC - "Sulla necessità di un proseguimento della situazione commissariale in Calabria non ci sono dubbi visti i numeri che purtroppo non sono positivi né dal punto di vista del conto economico né dal punto di vista dei Lea dovuto anche, devo dire, al fatto che per i Lea non sono stati caricati i dati. Ci troviamo quindi anche in una discrepanza dei dati che però sono quelli su cui noi dobbiamo poi fare una valutazione". A dirlo è stato il ministro della Salute Beatrice Lorenzin, oggi a Rossano, circa l'eventuale revoca del commissariamento della sanità. In merito alle questioni sollevate dal governatore Mario Oliverio - che ha incontrato nei giorni scorsi - sulla figura del commissario, la Lorenzin ha detto che "è una decisione che prenderemo nel Consiglio dei Ministri con il presidente Gentiloni ed il ministro Padoan. E' una decisione a tre. Quello che a me sta a cuore è che ci sia una gestione manageriale, commissariale e della Presidenza in armonia, dove si lavori per raggiungere gli obiettivi".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere