Combustione rifiuti, sequestrata area

Rogo rese aria irrespirabile e rilasciò sostanze tossiche

(ANSA) - COSENZA, 10 NOV - Un'area edificabile di circa 7 mila metri quadri ubicata a Cosenza tra viale Parco e via Popilia di proprietà di una società immobiliare è stata sequestrata dai carabinieri forestali per illecita combustione di rifiuti. Il sequestro è stato disposto dal gip del Tribunale di Cosenza su richiesta della Procura della Repubblica.
    L'area, del valore commerciale di circa quattro milioni di euro, è stata oggetto, nel maggio scorso, di un intervento dei militari durante il quale l'amministratore di una società immobiliare e alcuni suoi collaboratori stavano procedendo alla combustione di rifiuti depositati in modo incontrollato sul suolo. Il rogo, i cui responsabili vennero identificati e denunciati, fece sprigionare una densa colonna di fumo che interessò una vasta area della città rilasciando anche sostanze altamente inquinanti e tossiche.
    Le fiamme, in quella circostanza, vennero spente dai vigili del fuoco.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Francesco La Regina - Zinco Group

Canna fumaria ad alto valore aggiunto di tecnologia alla Zinco Group

"Facciamo le stesse cose che fanno gli altri, noi le facciamo in modo diverso"


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere