Zankle e Rhegion,due città allo specchio

Al MarRC di Reggio fino al 25 gennaio in rassegna 300 reperti

(ANSA) - REGGIO CALABRIA, 8 NOV - Due città separate solo da un lembo di mare, lo Stretto di Messina. La storia di quella distesa di acqua che separa la Calabria e la Sicilia e dei due grandi agglomerati affacciati sul Mar Mediterraneo è al centro della mostra "Zankle e Rhegion. Due città a controllo dello Stretto" allestita al MarRC di Reggio Calabria. Curata dal direttore del Museo archeologico nazionale di Reggio Carmelo Malacrino e da Gabriella Tigano, della Soprintendenza Beni Culturali e Ambientali di Messina, l'esposizione, che rimarrà aperta fino al 31 gennaio, è il risultato della collaborazione scientifica e della sinergia tra Museo e Assessorato per i Beni culturali della Regione Siciliana. La mostra presenta in esposizione quasi 300 reperti, selezionati dall'età del Ferro alla piena età ellenistica. Due città gemelle, Messina e Reggio, che hanno incrociato molteplici volte la loro esistenza, a partire dalla lontana fondazione alla fine dell'VIII secolo a.C..
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere