Diplomi insegnamento falsi, 33 indagati

Indagini condotte dai carabinieri della Compagnia di Cosenza

(ANSA) - COSENZA, 8 NOV - La Procura della Repubblica di Cosenza, a conclusione di un'articolata attività investigativa condotta dai carabinieri della Compagnia, ha emesso l'avviso di conclusione delle indagini preliminari nei confronti di 33 persone accusate di falsità ideologica commessa dal privato e falsità materiale in atto pubblico.
    Le indagini, avviate nel 2016 hanno consentito di accertare un sistema, diffuso sull'intero territorio nazionale, che avrebbe consentito la falsificazione e l'utilizzo di diplomi apparentemente rilasciati da istituti magistrali statali e paritari del cosentino, oltre che da scuole di specializzazione per l'insegnamento di sostegno agli alunni portatori di handicap, concessi dall'"Istituto nazionale scuole e corsi professionali" di Cosenza. I documenti falsificati sono stati adoperati dagli indagati sia per l'inserimento nelle graduatorie ad esaurimento, sia in quelle d'istituto, preliminari all'assunzione come insegnanti nelle scuole primarie e dell'infanzia.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Francesco La Regina - Zinco Group

Canna fumaria ad alto valore aggiunto di tecnologia alla Zinco Group

"Facciamo le stesse cose che fanno gli altri, noi le facciamo in modo diverso"


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere