Diplomi insegnamento falsi, 33 indagati

Indagini condotte dai carabinieri della Compagnia di Cosenza

(ANSA) - COSENZA, 8 NOV - La Procura della Repubblica di Cosenza, a conclusione di un'articolata attività investigativa condotta dai carabinieri della Compagnia, ha emesso l'avviso di conclusione delle indagini preliminari nei confronti di 33 persone accusate di falsità ideologica commessa dal privato e falsità materiale in atto pubblico.
    Le indagini, avviate nel 2016 hanno consentito di accertare un sistema, diffuso sull'intero territorio nazionale, che avrebbe consentito la falsificazione e l'utilizzo di diplomi apparentemente rilasciati da istituti magistrali statali e paritari del cosentino, oltre che da scuole di specializzazione per l'insegnamento di sostegno agli alunni portatori di handicap, concessi dall'"Istituto nazionale scuole e corsi professionali" di Cosenza. I documenti falsificati sono stati adoperati dagli indagati sia per l'inserimento nelle graduatorie ad esaurimento, sia in quelle d'istituto, preliminari all'assunzione come insegnanti nelle scuole primarie e dell'infanzia.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere