'Ndrangheta: 10 condanne a Brescia

28 anni a Nicolino Grande Aracri, gli arresti erano stati 117

(ANSA) - BRESCIA, 21 SET - Si è chiuso con dieci condanne per complessivi 109 anni e 6 mesi e 6 assoluzioni il processo davanti al tribunale di Brescia per estorsioni, minacce, detenzione abusiva di armi, aggravati dall'associazione a delinquere di stampo mafioso, per fatti accaduti a Mantova dove nel 2015 vennero arrestate 117 persone e con l'inchiesta dell' antimafia che toccò anche l'amministrazione comunale. Fra i condannati c'è Nicolino Grande Aracri, capo cosca e boss della 'ndrangheta. Per lui la pena da scontare è di 28 anni.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

.

Michelangelo Bonaddio: “Lo sviluppo tecnologico aiuta il rispetto dell’ambiente”

Il fondatore della Bonaddio, azienda calabrese specializzata nella produzione di articoli in gomma, ha ideato strumenti adatti alla salvaguardia del territorio.


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere