Omicidio commerciante,presi due fratelli

Delitto commesso nel 2010, identificati dai carabinieri

(ANSA) - MONASTERACE (REGGIO CALABRIA), 16 GIU - Due fratelli sono stati arrestati dai carabinieri della Compagnia di Roccella Ionica con l'accusa di essere gli autori dell'omicidio del 25enne Angelo Ronzello, un commerciante di mangimi assassinato a colpi di fucile nella serata del primo aprile 2010 a Monasterace.
    Ad uno dei due l'ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip di Locri su richiesta della Procura, è stata notificata in carcere dove era già detenuto per essere stato arrestato nell'operazione "Confine 2" condotta dai carabinieri nell'ottobre 2016 contro la cosca Ruga - Gallace - Leuzzi.
    I due fratelli di Monasterace, dei quali al momento non sono state rese note le generalità, sono accusati di omicidio aggravato dalla premeditazione e per aver commesso il fatto per futili motivi.
   Fu ucciso perché aveva "osato" chiedere il pagamento di una fornitura di mangimi da 40 mila euro in aggiunta alla sua volontà di affrancarsi da ambienti criminali il 25enne Angelo Ronzello. E' quanto emerso dalle indagini dei carabinieri della Compagnia di Roccella Ionica che stamani, in esecuzione di un'ordinanza del gip, hanno arrestato i fratelli Remo e Maurizio Sorgiovanni, di 31 e 28 anni, ritenuti gli autori dell'omicidio.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA