Fermo presunto omicida per pericolo fuga

Sangue vittima in auto indagato. Ancora da accertare il movente

(ANSA) - CROTONE, 17 MAR - Pericolo di fuga e aggravamento della posizione indiziaria: sono questi i motivi del fermo di Salvatore Fuscaldo, di 50 anni, bracciante agricolo, accusato dell'omicidio di Antonella Lettieri, la 42enne uccisa a Cirò Marina la sera dell'8 marzo scorso nella sua abitazione.
    Fuscaldo è accusato di omicidio volontario pluriaggravato. Le analisi del Ris di Messina avrebbero confermato che tracce di sangue della vittima erano nell'auto dell'uomo. Il comandante provinciale dei carabinieri di Crotone col. Salvatore Gagliano ha parlato anche dei momenti di tensione registrati quando Fuscaldo è stato trasferito in carcere. "Abbiamo operato la cattura - ha detto - in modo discreto. All'uscita della caserma abbiamo trovato centinaia di persone che sapevano del fermo.
    Invece per l'omicidio ancora nessuno è venuto spontaneamente a collaborare. Sappiamo che il nostro operato è stato apprezzato, e speriamo adesso di avere un riscontro dai cittadini". Domani, intanto, si svolgeranno i funerali di Antonella Lettieri.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

.

Michelangelo Bonaddio: “Lo sviluppo tecnologico aiuta il rispetto dell’ambiente”

Il fondatore della Bonaddio, azienda calabrese specializzata nella produzione di articoli in gomma, ha ideato strumenti adatti alla salvaguardia del territorio.


Francesco La Regina - Zinco Group

Canna fumaria ad alto valore aggiunto di tecnologia alla Zinco Group

"Facciamo le stesse cose che fanno gli altri, noi le facciamo in modo diverso"


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere