Bomba autolinee Calabria, due arresti

Operazione squadra mobile Crotone, coinvolto anche dipendente

(ANSA) - CROTONE, 25 FEB - Un addetto alle pulizie della società 'Fratelli Romano Autolinee', Antonio Treccozzi, di 35 anni, e Mattia Megna, 23 anni, sono stati arrestati dagli agenti della squadra mobile di Crotone perchè ritenuti responsabili di aver fatto esplodere, il 17 febbraio scorso, una bomba contro la saracinesca di un garage della società.
    Ai due arrestati è stata notificata un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Crotone, che ha accolto la richiesta della Procura.
    A Trecozzi è stata applicata la custodia cautelare in carcere, mentre Megna è stato posto ai domiciliari. I due sono accusati di porto di materiale esplosivo, danneggiamento aggravato, minaccia aggravato ed esplosione pericolosa.
    Dalle indagini della squadra mobile è emerso che il movente del gesto è riconducibile a dissidi di Treccozzi con la dirigenza della società Romano, per la quale lavora.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere