Finge vendita beni per non pagare debiti

Operazione Guardia finanza, sigilli a patrimonio per 3 mln euro

(ANSA) - VIBO VALENTIA, 22 FEB - Beni per 3 milioni di euro sono stati sequestrati dalla Guardia di finanza ad un imprenditore vibonese, Tommaso Pugliese, che opera nel settore turistico alberghiero e nelle costruzioni, perché avrebbe cercato di sottrarre il suo patrimonio all'azione del fisco. Il sequestro è stato disposto dal giudice per le indagini preliminari di Vibo Valentia che ha accolto la richiesta del Procuratore Mario Spagnuolo, e del sostituto Concettina Iannazzo.
    I finanzieri hanno scoperto che quattro società hanno avuto un fatturato superiore a 25 milioni di euro, accumulato debiti verso il fisco per quasi 6 milioni di euro e, per sottrarre i suoi beni alle azioni di recupero dello Stato, l'imprenditore avrebbe posto in essere donazioni e vendite simulate di immobili i cui beneficiari erano i membri della sua famiglia.
    L'imprenditore, secondo la finanza, per sottrarsi ad un eventuale fallimento ad istanza della Procura, ha chiesto la cancellazione della ditta. Subito dopo ha iniziato a disfarsi dei beni.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere