Tagliate piante ulivo ad imprenditore

Vittima è figlio di avvocato scampato ad agguato nel 2010

(ANSA) - FILANDARI (VIBO VALENTIA), 9 FEB - Ventisette piantine di ulivo sono state tagliate in un terreno di proprietà dell'imprenditore agricolo Francesco Lopreiato, di 43 anni, di San Gregorio d'Ippona.
    Francesco Lopreiato è figlio dell'avvocato Rosario Lopreiato, vittima di un agguato compiuto il 23 giugno del 2010 a Sant'Angelo di Gerocarne dal quale riuscì a salvarsi nonostante fu raggiunto più volte dai colpi di pistola all'addome.
    A scoprire le piante tagliate è stato lo stesso imprenditore agricolo, che ha presentato denuncia ai carabinieri. I danni ammontano a circa tremila euro.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

.

Michelangelo Bonaddio: “Lo sviluppo tecnologico aiuta il rispetto dell’ambiente”

Il fondatore della Bonaddio, azienda calabrese specializzata nella produzione di articoli in gomma, ha ideato strumenti adatti alla salvaguardia del territorio.


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.