Strage di cani in Calabria, 8 avvelenati

I randagi erano accuditi da gestori punto ritrovo kitesurfing

(ANSA) - GIZZERIA (CATANZARO), 6 FEB - Strage di cani randagi nella notte a Gizzeria Lido in località "pesce e anguille" dove sono stati uccisi otto cuccioli. A scoprire le carcasse dei cani Luca Valentini e Vanina Puteri, titolari dell'Hang Loose Beach, punto di ritrovo per gli amanti del kitesurfing, che si stavano prendendo cura degli animali e che sono riusciti a salvarne altri cinque.
    "Qualcuno - hanno detto - ha compiuto questo atto vile nei confronti di questi poveri animali che di sicuro non davano nessun fastidio. Sono stati avvelenati attraverso del cibo lasciato appositamente. Forse l'assassino si è sentito disturbato dalla loro presenza e chissà per quale motivo.
    Saranno fatte le denunce del caso da parte nostra per risalire al colpevole".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Francesco La Regina - Zinco Group

Canna fumaria ad alto valore aggiunto di tecnologia alla Zinco Group

"Facciamo le stesse cose che fanno gli altri, noi le facciamo in modo diverso"


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere