Strage di cani in Calabria, 8 avvelenati

I randagi erano accuditi da gestori punto ritrovo kitesurfing

(ANSA) - GIZZERIA (CATANZARO), 6 FEB - Strage di cani randagi nella notte a Gizzeria Lido in località "pesce e anguille" dove sono stati uccisi otto cuccioli. A scoprire le carcasse dei cani Luca Valentini e Vanina Puteri, titolari dell'Hang Loose Beach, punto di ritrovo per gli amanti del kitesurfing, che si stavano prendendo cura degli animali e che sono riusciti a salvarne altri cinque.
    "Qualcuno - hanno detto - ha compiuto questo atto vile nei confronti di questi poveri animali che di sicuro non davano nessun fastidio. Sono stati avvelenati attraverso del cibo lasciato appositamente. Forse l'assassino si è sentito disturbato dalla loro presenza e chissà per quale motivo.
    Saranno fatte le denunce del caso da parte nostra per risalire al colpevole".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA