Calabria ricorda Shoah in campo Tarsia

Tanti studenti a cerimonia, corona allora a monumento Ferramonti

(ANSA) - TARSIA (COSENZA), 27 GEN - Tante persone hanno varcato il vecchio cancello del campo d'interramento di Ferramonti per celebrare il Giorno della Memoria. Tanti studenti hanno avuto la possibilità di vedere i luoghi di una delle pagine più orrende della storia.
    La giornata si è aperta con la deposizione, da parte del sindaco di Tarsia, Roberto Ameruso, di una corona d'alloro al monumento dei deportati. Il prefetto di Cosenza, Gianfranco Tomao, ha consegnato le medaglie d'onore a Rosario Carpino, Michele Santoro e Francesco Tufo.
    Il Presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio, ha affermato che "bisogna trasmettere alle nuove generazioni i valori della libertà". Per il rabbino capo della comunità ebraica di Napoli, rav Umberto Piperno, la "Shoah deve essere un monito".
    Tomao si è detto contento nel vedere "una grande partecipazione di giovani e di studenti". L'arcivescovo di Rossano - Cariati, mons. Giuseppe Satriano, ha ricordato l'importanza del Giorno della Memoria.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere