Torino in piazza contro la 'ndrangheta

Presidio davanti a bar-simbolo con Fassino e Caselli

(ANSA) - TORINO, 23 GEN - Torino scende in piazza contro la 'ndrangheta: presidio davanti al bar Gran Galà di via Di Nanni, che ha riaperto dopo il sequestro per essere stato il quartier generale dell'attività criminale dei fratelli e Adolfo e Cosimo Crea, fra i principali boss della 'ndrangheta torinese. I due sono stati arrestati due settimane fa nell'ambito di un'operazione che ha portato in carcere 20 persone fra Piemonte e Calabria. Al presidio hanno preso parte politici, sindacalisti, negozianti e tanti giovani. Sono intervenuti tra gli altri il sindaco Piero Fassino e l'ex procuratore Giancarlo Caselli. Un messaggio di solidarietà è arrivato anche dalla presidente della Commissione Antimafia Rosy Bindi. "Torino rifiuta l'intimidazione e il ricatto ha detto Fassino. Non dobbiamo lasciare sole le forze dell'ordine, la magistratura, e neppure le potenziali vittime. Fare in modo che queste non abbiano paura è compito della società: la criminalità si può battere solo isolandola, facendo crescere la cultura della legalità".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

.

Michelangelo Bonaddio: “Lo sviluppo tecnologico aiuta il rispetto dell’ambiente”

Il fondatore della Bonaddio, azienda calabrese specializzata nella produzione di articoli in gomma, ha ideato strumenti adatti alla salvaguardia del territorio.


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.