Svimez, ai minimi qualità Pa in Calabria

"Necessari interventi riforma per colmare divario con Nord"

(ANSA) - CATANZARO, 13 GEN - In Calabria la qualità della Pubblica amministrazione è e rimane ai minimi. Lo rileva lo studio "Measuring Institutional Quality in Italy" curato da Annamaria Nifo e Gaetano Vecchione e pubblicato sulla "Rivista Economica del Mezzogiorno", trimestrale della Svimez edito da Il Mulino. Lo studio analizza le performance di regioni e province italiane negli anni 2004-2012 sulla base dell'Iqi (Institutional Quality Index). Secondo l'indagine, effettuata nell'arco di 12 anni, la prima regione meridionale si trova solo al 12/mo posto su 20, ed è l'Abruzzo, con un valore di 0,6, seguito dalla Liguria con 0,58. Di seguito Puglia (0,47), Basilicata (0,45), Sardegna (0,38), Molise (0,34), Campania (0,32). In coda Sicilia (0,24) e Calabria (0,14). "Per ridurre il divario Nord/Sud - rileva la Svimez - in questo ambito servono interventi di riforma della pa più forti per il Sud, per colmare i divari nei diritti di cittadinanza. Il processo di supporto può avere impulso anche dai fondi Ue 2014/2020".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Francesco La Regina - Zinco Group

Canna fumaria ad alto valore aggiunto di tecnologia alla Zinco Group

"Facciamo le stesse cose che fanno gli altri, noi le facciamo in modo diverso"


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere