Stop caduta Pil Calabria, reddito +0,8%

Studio Findomestic: aumento più consistente a Cosenza e Vibo

(ANSA) - CATANZARO, 12 GEN - Il 2015 segna in Calabria l'arresto della caduta del Pil e la crescita del reddito pro capite (+0,8%) che si attesta a 13,318 euro, in linea con la media nazionale. Tra le province registrano un incremento più consistente Cosenza (+1%) e Vibo Valentia (+0,9%). A seguire Catanzaro (0,8%), Reggio Calabria (0,7%) e Crotone (0,3%). Complessivamente le famiglie calabre hanno speso 1,145 milioni di euro (3,4% rispetto al 2014), su un totale nazionale pari a 54,580 milioni di euro. Crescono soprattutto i beni legati alla mobilità: auto nuove (+20,3%), usate (+3,5%) e motoveicoli (+10,4%). Il Capoluogo, in particolare, registra una crescita del 24,2% nel comparto auto nuove. Tra le province che riportano un trend positivo per l'acquisto dei beni durevoli sono da segnalare Catanzaro (+5,7%) e Cosenza (+4,5%). Sono questi i principali risultati della ventiduesima edizione dell'Osservatorio di Findomestic Banca sul consumo di beni durevoli in Calabria, presentato oggi a Roma.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere