Sindaco comune devastato frane, no soldi

'Non c'è impegno spesa e manca firma dirigente.Colpa burocrazia'

(ANSA) - PETILIA POLICASTRO (CROTONE), 9 GEN - "In mano abbiamo solo carta straccia. Un decreto provvisorio dell'agosto scorso senza impegno di spesa. E la colpa è della burocrazia, non della politica". Così il sindaco di Petilia Policastro Amedeo Nicolazzi, replica alla protezione civile calabrese sugli interventi per le frane che stanno devastando il comune. Una situazione che ieri lo aveva portato a minacciare le dimissioni in caso di mancato intervento. "Sul documento, infatti - aggiunge - manca la firma".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

.

Michelangelo Bonaddio: “Lo sviluppo tecnologico aiuta il rispetto dell’ambiente”

Il fondatore della Bonaddio, azienda calabrese specializzata nella produzione di articoli in gomma, ha ideato strumenti adatti alla salvaguardia del territorio.


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.