Sanità: una rete per dimissioni protette

Nelle strutture del Potentino, intesa firmata oggi alla Regione

(ANSA) - POTENZA, 29 MAR - Un'assistenza domiciliare "strutturata ed efficiente" per i malati cronici, accompagnata da un servizio di telemedicina per la visione di cartelle e referti e una maggiore disponibilità di posti per "acuti" nelle strutture sanitarie del Potentino. Sono gli obiettivi della "Rete integrata dei servizi per la gestione delle dimissioni protette", presentata stamani a Potenza, nel corso di una conferenza stampa. All'incontro per la firma del protocollo hanno partecipato il presidente della Regione e l'assessore regionale alla Salute, Marcello Pittella e Flavia Franconi, e i direttori generali dell'Asp, Gianni Bochicchio, e dell'azienda ospedaliera regionale San Carlo, Rocco Maglietta. L'accordo tra la Regione, l'Asp e il San Carlo prevede un percorso comune per la gestione delle "dimissioni protette" dei pazienti.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere