Ricatto a ex assessore, devi dimetterti

Ma il presunto responsabile pare volesse anche altri vantaggi

(ANSA) - POTENZA, 22 FEB - Un "porno ricatto" - per convincere un assessore comunale di Potenza alle dimissioni, e per ottenere altri vantaggi, politici ed economici - con la minaccia di pubblicare, e diffondere sui social, un video che lo "immortala" in una chat erotica su Skype con una ragazza. Per l'ex patron del Potenza Calcio e direttore editoriale di "Radio Potenza Centrale", sono scattati oggi gli arresti domiciliari con l'accusa di tentata estorsione. I contenuti dell'indagine sono stati illustrati, stamani a Potenza, nel corso di una conferenza stampa, dal Procuratore, Luigi Gay, dai pm Francesco Basentini e Antonio Natale, e dal dirigente della squadra mobile del capoluogo lucano, Carlo Pagano.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA