ResponsAbilmente - ANSA2030 - ANSA.it

Sociale: Locanda Girasoli rilancia,'apriremo anche Casale'

Regione'salva'ristorante ragazzi down,userà prodotti doc Lazio

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 12 FEB - Non chiude, anzi rilancia: la Locanda dei Girasoli, il ristorante romano dove dal 1999 lavorano ragazzi e ragazze down: è il primo esempio in Italia di inclusione sociale di lavoratori simili nel mondo della ristorazione. Attualmente vi lavorano 19 persone, di cui 12 con sindrome di down. 'Raddoppierà' grazie a un casale nella campagna romana dove, oltre a cucinare e servire delizie della tavola, si svolgeranno anche altre attività. L'annuncio lo ha dato il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, che stamani ha visitato il locale, nel quartiere popolare del Quadraro, per festeggiare il suo 'salvataggio'. In difficoltà economiche, la Locanda ha ricevuto 50 mila euro dalla Regione nell'ambito di un progetto di valorizzazione dei prodotti d'eccellenza del Lazio. L'accordo è stato stretto attraverso Arsial, l'agenzia regionale per l'agricoltura: il ristorante si impegna a utilizzare l'80 per cento di olii di provenienza laziale, il 40 per cento di prodotti coltivati o allevati nel Lazio, e a portare il Lazio anche nel calice, mettendo in carta il 60 per cento di vini della tradizione locale. Inoltre, si vuole valorizzare la filiera agroalimentare regionale più genuina, in particolare i prodotti Dop, Igp, le specialità tradizionali garantite e i prodotti agroalimentari tradizionali e biologici. Un sospiro di sollievo per la cooperativa, che aveva lanciato un sos alle istituzioni. "I no che ci erano arrivati ci avevano un po' abbattuto - ha detto stamani il presidente Enzo Rimicci - Poi la Regione ha cercato di aiutarci.
    Ora stiamo vedendo se potranno coronare il nostro sogno: avere un casale dove fare una cosa diversa e molto più innovativa".
    "Non potevamo permettere che la locanda chiudesse, è una battaglia vinta - la risposta del governatore - Purtroppo rischiava di chiudere nel silenzio generale per problemi burocratici o finanziari, ma abbiamo capito che non poteva accadere, perché la politica, le istituzioni e il governo devono fare soprattutto questo: non far sentire sole le persone che hanno bisogno. Adesso - ha promesso - raccogliamo la sfida e annuncio che apriremo il più bel casale, ristorante e forse anche accoglienza della Locanda dei Girasoli. Ci vedremo in campagna molto presto".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA