Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, a scopi pubblicitari e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Per maggiori informazioni o negare il consenso, leggi l'informativa estesa. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Veneto

Uccide la moglie a colpi pistola e fugge, poi si spara in bocca

Già arrestato per violenze era evaso da arresti domiciliari

Redazione ANSA

E' stata dichiarata la morte cerebrale per Zoran Lukijanovic, 40 anni, che in mattinata ha ucciso con tre colpi di pistola la moglie, 33enne, prima di sparare un ultimo colpo nella sua bocca. L'uomo, trasferito in elicottero da Arino (Venezia) all'ospedale di Padova si trova ricoverato in gravissime condizioni, con poche speranze di sopravvivenza.

L'uomo ha ucciso la moglie con vari colpi di pistola in mezzo alla strada, nella zona industriale di Lonigo, ed è poi fuggito. Era evaso lo scorso luglio dagli arresti domiciliari, misura disposta dall'autorità giudiziaria per violenze contro la moglie di 33 anni.

La donna è stata soccorsa da un'ambulanza del Suem 118, giunta dal vicino ospedale di Lonigo, ma per lei non c'era più nulla da fare.

Leggi l'articolo completo su ANSA.it