Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, a scopi pubblicitari e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Per maggiori informazioni o negare il consenso, leggi l'informativa estesa. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Tecnologia

Flop tecnologico per la British Airways che si scusa

Hackerati i dati di 380mila passeggeri

Flop tecnologico per la British Airways che si scusa

Redazione ANSA

Nuovo flop tecnologico per la sicurezza informatica della British Airways, il cui sito e' stato infiltrato nelle ultime settimane da ignoti hacker che hanno carpito dati e coordinate delle carte di credito di 380.000 passeggeri.

L'episodio, rivelato dal Times e da altri giornali, e' stato confermato dalla compagnia aerea, il cui amministratore delegato, Alex Cruz, si e' oggi scusato con l'utenza definendo l'accaduto 'un sofisticato e maligno cyber attacco criminale' e impegnandosi 'al 100% a risarcire' ogni danno alle vittime. I pirati informatici si sono impossessati di dati personali e finanziari di clienti che hanno prenotato online voli della compagnia britannica fra la sera del 21 agosto e mercoledi' 5 settembre, 'compromettendoli'. Ma non sono riusciti a mettere le mani sui dettagli dei passaporti, ne' su informazioni sui viaggi.

Sull'onda di queste rivelazioni, le azioni British Airways hanno perso oggi il 3% alla Borsa di Londra. Mentre si apprende che le autorita' di regolamentazione potrebbero infliggere all'azienda multe fino a mezzo miliardo di sterline. 

Leggi l'articolo completo su ANSA.it