Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, a scopi pubblicitari e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Per maggiori informazioni o negare il consenso, leggi l'informativa estesa. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Mondo

Libia, razzi sull'aeroporto di Tripoli

Rivendicazione di una nuova milizia

Tra la gente a Tripoli,'abbiamo di nuovo paura'

Redazione ANSA

Razzi sono stati lanciati durante la notte contro l'aeroporto di Mitiga, l'unico in funzione a Tripoli: lo riporta la Bbc online, che cita una fonte dello scalo. Non ci sono notizie di vittime o danni, ma per ora un volo della Libyan Airlines è stato deviato sull'aeroporto di Misurata, circa 200 km a est della capitale, e anche gli aerei che si trovano nello scalo verranno trasferiti a Misurata.

Mitiga era stato chiuso il 31 agosto a causa degli scontri fra milizie e aveva ripreso l'attività venerdì scorso L'aeroporto Mitiga di Tripoli ha annunciato che a causa del lancio di razzi sullo scalo dirotterà tutti i voli verso Misurata, situato circa 200 km più a est. "Tutti i voli saranno dirottati verso l'aeroporto internazionale di Misurata" a "causa della situazione attuale", scrive il Mitiga sulla propria pagina Facebook. Lo scalo "Mitiga", sul mare a otto km da piazza dei Martiri, é l'unico in funzione nella capitale libica dato che quello più periferico (25 km) chiamato semplicemente "Internazionale" è chiuso dal 2014, quando fu danneggiato dai combattimenti quell'estate. Il Mitiga era stato chiuso per otto giorni quando gli scontri si erano avvicinati al suo perimetro.

E' stata una nuova milizia avversaria del premier Fayez Al Sarraj, l' "Harak Shabab Tarablus" (Movimento giovani di Tripoli), a sparare razzi contro l'aeroporto di Mitiga. E' quanto emerge da informazioni del sito Al Motawaset.
    Il sito segnala che il gruppo ha postato sulla propria pagina Facebook (nata solo sabato scorso) un video su un' "operazione di lancio di razzi sull'aeroporto" dopo aver annunciato l'intenzione di farlo.
    In un "comunicato numero 1" postato sabato su Facebook la nuova formazione si dichiarava avversaria delle "milizie che dominano la ricchezza del popolo" e quelle "che si trovano all'aeroporto" comportandosi come "una fonte di pressione, furto e ricatto per attuare le agende straniere e le idee integraliste venute da certi stati, tra cui l'Arabia Saudita".
   

Leggi l'articolo completo su ANSA.it