Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, a scopi pubblicitari e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Per maggiori informazioni o negare il consenso, leggi l'informativa estesa. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Economia

Manovra: proposta bipartisan fondo risarcimenti per azionisti banche Venete

La proposta bipartisan fa parte della pioggia di emendamenti, in Senato sono quasi 4mila

Redazione ANSA

Pioggia di emendamenti alla manovra, all'esame della commissione Bilancio del Senato. I gruppi hanno presentato quasi 4mila proposte di modifica (3.954) che saranno discusse dalla fine della prossima settimana, dopo che si sarà concluso l'esame del decreto fiscale collegato.

Un fondo ad hoc per i risarcimenti degli azionisti delle banche Venete, 'vittime' della mala gestio che ha portato gli istituti oggi in liquidazione coatta amministrativa. E' una delle proposte avanzate dal Pd "e da molti altri emendamenti dei senatori veneti" alla manovra, annunciata dal capogruppo dem in Senato Giorgio Santini. Sul tema, assicura, "c'è un'azione coordinata" e 'bipartisan'. Il fondo sarebbe alimentato anche dalle risorse ottenute con la cessione degli Npl.

E' "necessario" un intervento sui superticket, a fronte delle "difficoltà per i cittadini di usufruire delle prestazioni sanitarie anche nelle Regioni più virtuose". Lo ha detto il viceministro all'Economia Enrico Morando nel corso della discussione generale sulla manovra in commissione Bilancio al Senato, come si legge nel resoconto. Morando, ricordando i servizi "eccellenti" della sanità pubblica italiana, nonostante la "spesa inferiore alla media" Ue, ha anche sottolineato la necessità di "incrementare" i fondi per i medicinali innovativi, soprattutto oncologici.

 "O viene reintrodotto il bonus bebè o i nostri gruppi alla Camera e al Senato" non voteranno la manovra. Così il coordinatore di Ap Maurizio Lupi in conferenza stampa al Senato per presentare gli emendamenti del gruppo alla legge di Bilancio. Non si tratta, ha spiegato, "di un ricatto" ma di "serietà". Sarebbe "intollerabile e inaccettabile" se non fosse rifinanziato un bonus di cui hanno usufruito "750mila famiglie" perché verrebbe meno il riconoscimento "del contributo qualificato" che Ap ha dato "all'azione di governo". 
"Il Pd ha presentato tanti emendamenti per sostenere il bonus bebè, va ripristinato". Lo annuncia il capogruppo dem in Commissione Bilancio, Giorgio Santini, specificando che il gruppo si è fatto promotore di molte proposte di modifica alla legge di bilancio a favore della famiglia, come già fatto da Ap. Altri emendamenti, ad esempio, alzano l'attuale tetto di 2.840 euro di reddito sopra il quale i figli non vengono più considerati a carico della famiglia.

Pd chiede proroga e meno limiti Ape social  - Il Pd "ha presentato sulle pensioni un impianto che allunga, allarga e fluidifica l'Ape social". Lo annuncia il capogruppo dem in commissione Bilancio del Senato, Giorgio Santini, spiegando che si tratta di un "contenitore pronto a recepire l'intesa governo-sindacati" sui lavori gravosi, se ci sarà. La proposta, ha spiegato, proroga l'Ape social al 2019 e interviene per superare i vincoli che hanno portato a una bocciatura della gran parte delle domande già arrivate. C'è anche una proposta di rinvio ma "individuale, non del gruppo".

Comm.Sanità, tasse sigarette a cure oncologiche  - Più tasse sui tabacchi per circa 600 milioni per finanziare l'acquisto dei farmaci oncologici innovativi e per potenziare le reti delle cure palliative, in particolare pediatriche. Lo prevede un emendamento alla manovra di tutta la commissione Sanità del Senato, a prima firma della presidente Emilia De Biasi (Pd). L'emendamento è fortemente sostenuto anche da Ap che, in conferenza stampa per presentare il suo pacchetto di proposte, come ha sottolineato la capogruppo Laura Bianconi che su questo "siamo felici - di passare per quelli che aumentano le tasse".

"La scelta del contributo sul fumo è finalizzata a coprire i 500 milioni del Fondo oncologici per liberarne 500 dal fondo sanitario da utilizzare per le esigenze più importanti delle regioni, ad esempio sul contratto". Lo precisa Emilia De Biasi, presidente della commissione Sanità del Senato e prima firmataria dell'emendamento che propone una 'tassa sul fumo' per trovare le risorse per i farmaci innovativi, sottolineando che "con la nostra proposta non aumentiamo ulteriormente il Fondo oncologici ma sostituiamo la fonte del finanziamento". "La commissione - spiega - ha preso su di sé una responsabilità importante che è quella di chiedere che il Fondo sanitario nazionale cresca rispetto ad oggi. Ci sono delle priorità" ed è "un passo di cui si fa carico il Parlamento, e questo è molto significativo".

Tasse aeroporti, parere contrario del Mit - Il Ministero Infrastrutture e Trasporti ha espresso parere contrario all'emendamento parlamentare sull'aumento delle tasse aeroportuali presentato al decreto legge collegato alla manovra di bilancio. Lo si apprende da fonti del ministero che ricordano inoltre che "le tasse aeroportuali sono state abbassate per incentivare il traffico aereo passeggeri".

Ap presenta 550 emendamenti, da famiglia a baby miss  - Un pacchetto sulla famiglia, che da solo tra bonus bebè, bonus baby sitter, card per le famiglie numerose, bonus mobili per le giovani coppie e fondi per i caregivers vale più di 1 miliardo. E' il piatto 'forte' dei 550 emendamenti presentati da Ap alla manovra, all'esame della commissione Bilancio del Senato. Tra le proposte "prioritarie" illustrate in conferenza stampa a Palazzo Madama anche finanziamenti alle scuole paritarie, a partire da 50 milioni per le materne, più fondi ai farmaci oncologici attraverso una nuova 'tassa sul fumo', ecobonus ampliato all'efficienza idrica contro lo spreco dell'acqua, la mappatura antisismica del territorio e la tutela delle 'baby miss' e di tutti i bambini impegnati in attività artistiche.

Emendamento Pd per web tax  - Il Pd ha presentato un emendamento alla legge di bilancio per l'introduzione della web tax in forma stabile. Lo ha annunciato il capogruppo dem in Commissione Bilancio, Giorgio Santini, illustrando i contenuti chiave delle oltre 400 proposte di modifica del gruppo. Nell'emendamento, a prima firma Massimo Mucchetti, "sarà data una cifra fiscale alla stabile organizzazione, - ha spiegato Santini - è un passo avanti dalla tassazione forfettaria alla ordinaria, con la stabile organizzazione".



Leggi l'articolo completo su ANSA.it