Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, a scopi pubblicitari e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Per maggiori informazioni o negare il consenso, leggi l'informativa estesa. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Cultura

Mary Shelley, l'amore e la gioventù

Rilettura di Haifaa Al Mansour con Elle Fanning

Redazione ANSA

(ANSA) - ROMA, 4 SET - MARY SHELLEY di Haifaa Al Mansour con Elle Fanning, Maisie Williams, Tom Sturridge, Douglas Booth, Ben Hardy, Stephen Dillane, Bel Powley, Joanne Froggatt, Hugh O'Conor.
    Una nuova rilettura per la romantica e tormentata vita della scrittrice di "Frankenstein", del suo grande amore, il poeta Percy B. Shelley, e di un gruppo di ribaldi intellettuali del tempo attirati dall'ossianico, dalla libertà di pensiero, dalla trasgressione dei comportamenti.
    Mary Shelley racconta infatti la storia di Mary Wollstonecraft Godwin, autrice di uno dei più famosi romanzi gotici del mondo "Frankenstein", e della sua relazione ardente e tempestosa con il poeta romantico Percy Bysshe Shelley. I due giovani legati da una chimica naturale e idee progressiste che vanno oltre i limiti della loro età e del loro tempo, dichiarano il loro amore reciproco alla famiglia che li ostacola e per questo fuggono insieme. A soli 18 anni, Mary è costretta a sfidare i tanti preconcetti contro l'emancipazione femminile, a proteggere il suo lavoro di scrittrice e forgiare la propria identità.
    A differenza del passato la regista de "La bicicletta verde" ha scelto un cast di giovanissimi per i suoi eroi maledetti e la finzione guadagna in credibilità e attualità.
   

Leggi l'articolo completo su ANSA.it