Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, a scopi pubblicitari e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Per maggiori informazioni o negare il consenso, leggi l'informativa estesa. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Cultura

Carlo Conti, Tale e quale riparte rivoluziono giuria

Salemme e Panariello con Goggi. In gara Luxuria e Iena Agresti

Redazione ANSA

  Una nuova stagione di "Tale e quale show" è pronta a sbarcare su Rai1 da venerdì 14 settembre in prima serata. Condotta come sempre da Carlo Conti, l'ottava edizione vedrà 12 concorrenti, sfidarsi per 11 puntate imitando i personaggi più famosi della musica italiana e internazionale.
Tutti giudicati da Loretta Goggi, Vincenzo Salemme e Giorgio Panariello. "L'onore del primo varietà negli studi intitolati a Fabrizio Frizzi che è stato anche concorrente in questa trasmissione (indimenticabile la sua performance artistica nei panni di Piero Pelù). Accanto alla tristezza c'è il piacere e l'orgoglio", ha detto il presentatore toscano presentando il programma, varietà di punta di Rai1 prodotto in collaborazione con Endemol Shine.
La grande novità quest'anno, spiega Conti nel corso della presentazione, è proprio nella giuria. Accanto al pilastro Loretta, ci sono due mostri... sacri. Ci tengo a ringraziare Proietti, Lippi, Montesano e De Sica che si sono alternati negli anni". E in effetti le battute da banco dei giurati non mancano ("mi chiedo come avete potuto chiamare Salemme - fa notare Panariello - ci sono concorrenti che sono venuti a lamentarsi, uno a caso Agresti, la Iena...ma insomma eddai"). Goggi si Dissocia, ma Salemme fa notare che lui a firmato un contratto...e cosi' via di seguito. Grande assente di questa edizione Gabriele Cirilli "Ha preferito fare un passo indietro e nessuno lo sostituirà".
Intanto è già sicuro che tra gli imitati della prima serata, in onda venerdì 14 settembre, ci saranno Ermal Meta (vincitore dell'ultimo Festival di Sanremo), il rapper Ghali e l'icona anni 80 Debbie Harry, cantante dei Blondie. A chi chiede se Panariello, famoso per essere uno dei migliori imitatori di Renato Zero, potrebbe quindi trasformarsi nel cantante romano e dare così i suoi verdetti, viene risposto con un "non è escluso". Allo stesso tempo, Claudio Baglioni potrebbe essere presente e addirittura venire anche imitato da due concorrenti contemporaneamente.
Teodoli ha sottolineato la levità che la Rai propone con un varietà come Tale e quale show: "Raiuno sta cercando di alleggerire la programmazione per regalare un po' di leggerezza", ha detto il direttore Nella squadra delle donne ci sono Antonella Elia (vista nella scorsa edizione di Pechino Express dove si è classificata al secondo posto insieme a Jill Cooper), Matilde Brandi, Alessandra Drusian (Voce dei Jalisse), Vladimir Luxuria, Guendalina Tavassi (nota per aver partecipato al Grande Fratello 11) e la cantante Roberta Bonanno (cantante della settima edizione di Amici).
Nella squadra degli uomini il cantante Massimo Di Cataldo, il ballerino di Ballando con le stelle Raimondo Todaro, la "Iena" Andrea Agresti, il comico Giovanni Vernia, l'attore Mario Ermito e l'imitatore Antonio Mazzoncello volto noto di Tale e quale perché già dal 2016 ha partecipato con alcuni camei. Al termine di ogni esibizione, nel corso delle varie puntate, tutti gli ospiti si sottoporranno ai voti della giuria, che avrà il compito di valutarne le prestazioni con un voto che si sommerà a quello che ciascun sfidante, esprimendo la propria preferenza, sceglierà di assegnare a un concorrente rivale.
Anche quest'anno non ci saranno eliminazioni: grazie alla somma delle due votazioni alla fine di ogni trasmissione, sarà decretato il vincitore di puntata e sarà stilata una classifica parziale che porterà all'elezione del vincitore finale. A mostrare gli abbinamenti tra gli Artisti e i personaggi che dovranno essere imitati nella puntata successiva, l'oramai nota "slot machine". Nel corso delle settimane, i dodici protagonisti saranno preparati dai tutor del varietà: i "vocal coach" Maria Grazia Fontana, Dada Loi e Matteo Becucci, e la "actor coach" Emanuela Aureli. Tutti gli arrangiamenti saranno curati dal maestro Pinuccio Pirazzoli. Conti non tornerà a L'eredità, presa in carico invece da Flavio Insinna "ci sarà il consueto passaggio di testimone con la consegna delle chiavi. La seguirò da consulente". Poi lo ritroveremo al timone de La Corrida, ma rimane anche direttore artistico dello Zecchino d'Oro, manifestazione di cui si regala una prima serata in diretta su Rai1 il 7 dicembre.

Leggi l'articolo completo su ANSA.it