Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, a scopi pubblicitari e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Per maggiori informazioni o negare il consenso, leggi l'informativa estesa. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Cultura

Giornalisti Mediterraneo a Otranto

Dachan, verità vittima guerre. Mastrogiovanni, urgente unirci

Redazione ANSA

(ANSA) - OTRANTO (LECCE), 10 SET - Fake news, giornalismo e guerra, la difficile ricerca della verità: sono gli argomenti che verranno affrontati questa sera ad Otranto (Lecce) dove prende il via la 10/a edizione del Festival Giornalisti del Mediterraneo, in programma fino al 16 settembre. Tra gli appuntamenti previsti nella prima giornata, workshop su "Fake news, giornalismo e guerra. La difficile ricerca della verità" e "Deontologia e mafie, raccontare la verità. È possibile?".
    "Una delle prime vittime, quando c'è la guerra, è sempre la verità", commenta la giornalista Asmae Dachan. "Un'informazione sulle mafie in Italia è possibile solo a condizione che i giornalisti comincino a fare i nomi e i cognomi e uniscano i punti al di là delle tracce e dei solchi segnati dalle inchieste della magistratura", commenta Marilù Mastrogiovanni, minacciata di morte dalla mafia.
   

Leggi l'articolo completo su ANSA.it