Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, a scopi pubblicitari e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Per maggiori informazioni o negare il consenso, leggi l'informativa estesa. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Cronaca

Smentito caso di bullismo in Veneto

Nessun agguato nel bagno, scuola smentisce prima ricostruzione

Redazione ANSA

(ANSA) - VENEZIA, 6 OTT - Non ci sarebbe stato alcun agguato da parte di una banda di bulli ad un ragazzino asiatico di 10 anni, alunno di una prima media di Santa Maria di Sala (Venezia), del cui caso si sono occupati i media nei giorni scorsi. L'istituto 'Cordenons' ha fatto chiarezza sull'episodio, smentendo le ricostruzioni di atto di bullismo perpetrato nei bagni della scuola. Anche i carabinieri non avevano trovato indizi che confermassero l'ipotesi bullismo. "Gli unici fatti realmente accaduti - scrive la scuola - sono che un alunno straniero, che frequenta la scuola secondaria di primo grado, è stato colto da un malore in classe. I genitori sono stati avvertiti in tempo reale e sono stati invitati ad accompagnare il figlio al Pronto Soccorso dell'Ospedale". "Ne' da parte dei docenti, ne' dei genitori dell'alunno - precisa la nota - è giunta alcuna segnalazione di episodi di bullismo ai danni dell'alunno. Inoltre, la diagnosi del Pronto Soccorso, all'atto delle dimissioni, attesta la natura non traumatica dell'episodio".
   

Leggi l'articolo completo su ANSA.it