Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, a scopi pubblicitari e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Per maggiori informazioni o negare il consenso, leggi l'informativa estesa. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Cronaca

Violenza donne, il caso per il quale la Corte di Strasburgo condanna l'Italia

In provincia di Udine un uomo uccise il figlio diciannovenne e tentò di uccidere anche la madre

Scarpe rosse durante il flash mob contro la violenza sulle donne in piazza Santa Croce a Firenze (archivio)

Redazione ANSA

Il caso per il quale l'Italia è stata condannata dalla Corte di Strasburgo si riferisce a quanto avvenuto a Remanzacco, in provincia di Udine, il 26 novembre del 2013.

Il marito - ora in prigione - di Elisaveta Talpis uccise il figlio diciannovenne e tentò di uccidere anche la madre.

La furia omicida si scatenò dopo che la signora aveva denunciato il marito e ripetute richieste di intervento rivolte alle autorità anche da parte dei vicini.

Leggi l'articolo completo su ANSA.it