Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, a scopi pubblicitari e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Per maggiori informazioni o negare il consenso, leggi l'informativa estesa. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Sardegna

A Sassari in 711 per test sanitarie

E a Cagliari protesta del Fronte della Gioventù comunista

Redazione ANSA

(ANSA) - CAGLIARI, 12 SET - Si sono svolti questa mattina a Cagliari e a Sassari i test d'ingresso per i corsi delle Professioni sanitarie. A Sassari, al test che decreta l'ingresso in Infermieristica, Ostetricia, Fisioterapia e Tecniche di laboratorio biomedico, al PalaSerradimigni si sono presentati 711 candidati a fronte delle 834 domande di partecipazione pervenute. Questi i posti disponibili: Infermieristica, 145 posti riservati ai cittadini comunitari e non comunitari, 4 posti riservati a cittadini non comunitari residenti all'estero; Ostetricia, 15 posti riservati ai cittadini comunitari e non comunitari 2 posti riservati a cittadini non comunitari residenti all'estero; Fisioterapia, 30 posti riservati a cittadini comunitari e non comunitari, 2 posti riservati a cittadini non comunitari residenti all'estero; Tecniche di laboratorio biomedico, 28 posti riservati ai cittadini comunitari e non comunitari, 2 posti riservati a cittadini non comunitari residenti all'estero.
    Intanto a Cagliari è andata in scena la protesta degli studenti del Fronte della Gioventù Comunista contro - hanno detto - "una selezione che non ha nulla a che fare con il merito". Una protesta con sit-in e striscioni. Secondo i giovani militanti del FGC, "lo scopo del test è quello di portare avanti una politica di destrutturazione del servizio sanitario nazionale, attraverso una riduzione progressiva del personale e delle risorse impiegate, a tutto vantaggio del settore privato".
    (ANSA).
   

Leggi l'articolo completo su ANSA.it