Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, a scopi pubblicitari e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Per maggiori informazioni o negare il consenso, leggi l'informativa estesa. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Sardegna

Uomo trovato morto in ospedale Sassari

47enne si era recato nella notte al Pronto Soccorso

Redazione ANSA

Il cadavere di un uomo di 47 anni, Massimiliano Cabizzosu, di Sassari, è stato ritrovato intorno alle 4 nel piazzale antistante il Pronto soccorso dell'ospedale civile Santissima Annunziata di Sassari. Il corpo dell'uomo, con un passato complicato e una difficile convivenza con la tossicodipendenza, è stato scoperto dagli operatori del 118 in seguito a una telefonata che segnalava la presenza di una persona riversa a terra nel cortile dell'ospedale.

Da quanto si apprende, il 47/enne era arrivato al Pronto soccorso nel pomeriggio di ieri in preda a forti dolori gastrointestinali. I medici lo avevano preso in cura, gli avevano somministrato una terapia e lo avevano tenuto in reparto proprio per monitorare le sue condizioni. Nella notte Cabizzosu, che era rimasto molto irrequieto per tutto il tempo del ricovero, si è strappato la flebo ed è riuscito ad allontanarsi dal Pronto soccorso. Dopo diverse ore il tragico ritrovamento.

L'OSPEDALE PRECISA - Sul giallo del paziente del pronto soccorso del Santissima Annunziata di Sassari,  interviene il medico Mario Oppes, direttore del pronto soccorso. Secondo quanto riferisce Oppes tramite una nota ufficiale diffusa dall'Azienda ospedaliero-universitaria, l'uomo "si è presentato in pronto soccorso alle 19.46 di ieri, il personale in servizio all'accettazione, dopo una prima valutazione, ha assegnato al suo caso bassa priorità, ossia un codice verde".

L'uomo "era in sala d'attesa sino a pochi istanti prima di essere visitato, ma una volta chiamato dal personale alle ore 22.24 non si è presentato". Dopo che qualcuno ha segnalato la presenza di un uomo riverso a terra nel piazzale all'aperto, "il paziente è stato soccorso dal personale del 118, è stato trasportato in pronto soccorso, dove è arrivato in arresto cardio-circolatorio in asistolia, ma alle 5.07, dopo le opportune manovre di rianimazione, i medici della struttura ne hanno constatato il decesso".

L'Aou sottolinea che le precisazioni del direttore del pronto soccorso si sono rese necessarie "anche a seguito di alcune notizie imprecise diffuse da alcuni organi di informazione". In realtà, secondo alcune testimonianze raccolte poco dopo l'episodio, risulterebbe che l'uomo fosse stato accompagnato in ospedale a bordo di un'ambulanza alle 18.16 di ieri mentre era in preda a gravi dolori gastrointestinali, e che abbia lasciato la struttura all'1 di notte.

Alle 4.40 l'intervento del 118, sollecitato da una telefonata che ne segnalava la presenza fuori dal pronto soccorso ma all'interno degli spazi aperti dell'ospedale, il tentativo di rianimazione e il trasferimento all'interno della struttura, dove l'uomo è stato dichiarato morto dopo circa mezz'ora. È probabile che della vicenda si occupi anche la Procura di Sassari.

Leggi l'articolo completo su ANSA.it