Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, a scopi pubblicitari e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Per maggiori informazioni o negare il consenso, leggi l'informativa estesa. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Emilia Romagna

Accoltellarono due minori, tre condanne

Il Gip ha stabilito pene dai 5 agli 8 anni per tentato omicidio

Redazione ANSA

(ANSA) - BOLOGNA, 10 SET - Sono stati condannati per tentato omicidio aggravato i tre ragazzi albanesi, un 19enne e due 18enni, che il 4 marzo aggredirono due connazionali minorenni, di 16 e 17 anni, in piazza Nettuno, a Bologna. Il Gip del Tribunale, Rossella Materia al termine del processo, che si è svolto con la formula del rito abbreviato, ha stabilito una pena di 8 anni per il ragazzo più grande, colui che materialmente ha inferto due coltellate ai connazionali, mentre gli altri imputati sono stati condannati a 5 anni. Per i tre, tutti incensurati, la Pm, Manuela Cavallo aveva chiesto 12, 11 e 10 anni di carcere. I giovani si trovano già alla Dozza.
    Secondo la ricostruzione della Squadra Mobile della Polizia l'aggressione scattò come reazione ad un' 'occhiata di troppo' che avrebbe infastidito i ragazzi più grandi. L'avvocato Lucio Strazziari, difensore di uno dei due 18enni, ha annunciato che insieme ai colleghi Roberto D'Errico e Fabio Pancaldi, che assistono rispettivamente il 19enne e l'altro 18enne, faranno appello.
   

Leggi l'articolo completo su ANSA.it