Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, a scopi pubblicitari e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Per maggiori informazioni o negare il consenso, leggi l'informativa estesa. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Campania

Universiadi: si punta su Paltrinieri

Stella azzurra cercherà il lancio nella 10 km verso Giochi 2020

Redazione ANSA

(ANSA) - NAPOLI, 28 AGO - Potrebbe essere l'Universiade di Napoli 2019 il trampolino di lancio nell'avvicinamento di Gregorio Paltrinieri ai Giochi di Tokyo 2020. La stella del nuoto azzurro, campione olimpico, mondiale ed europeo dei 1500 stile libero, ha infatti nell'obiettivo la 10 km in acque libere alle prossime Olimpiadi e proprio dal Golfo di Napoli è pronto a testare il suo avvicinamento al podio a Cinque Cerchi. L'atleta azzurro alle Universiadi di Taipei del 2017 ha assaggiato per la prima volta il podio nella specialità, salendo sul gradino più alto nella 10 km e confermando una polivalenza che ai giochi studenteschi dello scorso anno lo hanno portato sul podio sia in vasca che in mare: Paltrinieri a Taipei ha vinto infatti l'oro anche nelle sue specialità tradizionali, i 1500 e gli 800 stile libero. La sua nuova avventura in acque libere sta cominciando, quindi, con segnali molto incoraggianti, come il quinto posto al suo esordio nelle World Series in acque libere a Doha dello scorso marzo, un risultato che lo ha spinto a proseguire l'avventura fuori dalla vasca verso Tokio.
    L'olimpionico sarà, quindi, con ogni probabilità la punta di diamante della squadra azzurra a Napoli 2019 che offrirà una panoramica anche delle nuove speranze del nuoto italiano, che ormai è stabilmente tra le potenze del nuoto internazionale. Su di lui punta forte il Cusi, comitato sport universitari, che vuole migliorare il medagliere di Taipei, in cui l'Italia si è piazzata all'ottavo posto, con 32 medaglie di cui 9 d'oro, 6 d'argento e 17 di bronzo, il miglior risultato tra i Paesi dell'Unione Europea. L'attesa è forte a Napoli anche per il pubblico visto che le gare di nuoto di fondo che si svolgeranno nello spazio d'acqua davanti al lungomare partenopeo, con il Vesuvio e la Costiera Sorrentina sullo sfondo. Uno spettacolo che nei mesi scorsi ha impressionato i dirigenti della Fisu e che l'anno prossimo potrebbe vedere un nuovo trionfo di Paltrinieri. (ANSA).
   

Leggi l'articolo completo su ANSA.it