Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, a scopi pubblicitari e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Per maggiori informazioni o negare il consenso, leggi l'informativa estesa. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Campania

Due giorni dedicati alla cipolla

Nel borgo salernitano dal 1800 si coltiva il tipico ortaggio

Redazione ANSA

(ANSA) - SAN PIETRO AL TANAGRO (SALERNO), 31 AGO - A San Pietro al Tanagro da ben 12 anni si svolge la Festa della Cipolla: l'appuntamento torna puntuale oggi e domani nel caratteristico borgo in provincia di Salerno. Condimento ideale per diversi piatti culinari, la cipolla di San Pietro al Tanagro viene proposta esclusivamente in piatti di terracotta. Tra le pietanze a base di cipolla da degustare, quest'anno figurano trippa, fagioli e cipolla alla contadina, patane e cepodde arraanate e gli anelletti di cipolla indorati con farina di mais, il tutto accompagnato da tammorra, tamburelli e triccheballacche e dal vino rosso prodotto nei vigneti del posto.
    La Festa della Cipolla è diventata una delle manifestazioni più importanti del Vallo d Diano ed ogni anno chiama a raccolta migliaia di turisti amanti del prelibato sapore del tipico ortaggio di San Pietro al Tanagro. L'evento enogastronomico, organizzato dalla locale Pro Loco con il patrocinio del Comune di San Pietro al Tanagro, mira a valorizzare la cipolla coltivata in zona sin dalla metà del 1800. (ANSA).
   

Leggi l'articolo completo su ANSA.it