Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, a scopi pubblicitari e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Per maggiori informazioni o negare il consenso, leggi l'informativa estesa. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Campania

Premio 'La Ginestra'a Massimo Cacciari per studi leopardiani

La consegna giovedì 13 settembre a Torre del Greco

Il prof. Cacciari

Redazione ANSA

(ANSA) - NAPOLI, 11 SET - E' il filosofo Massimo Cacciari il vincitore del premio "La Ginestra" 2018, che gli sarà consegnato a Torre del Greco giovedì 13 settembre. Il riconoscimento, giunto alla dodicesima edizione, è promosso dal Rotary Club Torre del Greco Comuni Vesuviani - presieduto da Vittorio De Feo - in collaborazione con la Fondazione Ville Vesuviane e l'Università degli Studi di Napoli Federico II come riconoscimento ai più prestigiosi studiosi dell'opera leopardiana.
    "Fare filosofia - si legge nella motivazione - implica per Cacciari interrogare quasi necessariamente le opere di grandi artisti. Esse mettono in gioco una ricchezza di vita ineguagliabile. Pongono domande alla cui profondità solo i loro linguaggi sembrano alludere nella maniera più radicale. Il fare dell'arte parla di conflitti in perenne contesa. Presenta questioni e dilemmi che non hanno soluzioni fisse e definitive e che nessuna scorciatoia può risolvere. Gli studi leopardiani si collocano all'interno di questo scenario filosofico. I due saggi raccolti nel volume Magis amicus Leopardi mostrano il modo con cui Leopardi mette in tensione due estremi: la ragione e l'illusione, Platone e l'antiplatonismo. Nessuno dei due concetti esclude l'altro. Le categorie sono in intima e inseparabile correlazione. Massimo Cacciari ci porta così nel cuore del pensiero poetante di Leopardi e ne restituisce la straordinaria ricchezza e il fascino permanente".
    La cerimonia di premiazione si terrà a partire dalle 19.30 nella settecentesca Villa delle Ginestre, a Torre del Greco, dove Leopardi soggiornò dal 1836 al 1837 componendo alcune liriche tra le quali "La Ginestra" e "Il tramonto della Luna".
    Il premio "La Ginestra" (premiolaginestra.it) vuole celebrare la figura di Giacomo Leopardi e i luoghi della Campania dove soggiornò il grande poeta di Recanati. Nelle ultime edizioni, il riconoscimento è andato sempre a massimi studiosi come Aldo Masullo, Gilberto Lonardi, Luigi Blasucci, Antonio Prete e Lucio Felici. Nel 2011 fu premiato il regista Mario Martone. (ANSA).
   

Leggi l'articolo completo su ANSA.it