Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, a scopi pubblicitari e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Per maggiori informazioni o negare il consenso, leggi l'informativa estesa. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Basilicata

25 anni fa a Potenza il delitto Claps

Scomparsa nel 1993, cadavere trovato in sottotetto nel 2010

Redazione ANSA

(ANSA) - ROMA, 10 SET - La Chiesa della Santissima Trinità, nel centro storico di Potenza, resta ancora chiusa, simbolo di una ferita non completamente rimarginata: è nel sottotetto di quel tempio, infatti, che - secondo gli investigatori - 25 anni fa, il 12 settembre 1993, fu uccisa la studentessa potentina Elisa Claps. La sua misteriosa scomparsa fu a lungo un giallo rompicapo, risolto solo 17 anni dopo, quando, il 17 marzo 2010, il cadavere della ragazza fu ritrovato proprio nel sottotetto di quella chiesa. La mano omicida - hanno concluso gli inquirenti - fu quella di uno spasimante respinto, Danilo Restivo, che oggi ha 46 anni. L'uomo, che ha ammesso di aver incontrato quel giorno la ragazza ma ha sempre negato di averla uccisa, sta scontando la pena in Inghilterra, dove è stato condannato per un altro delitto, quello della sarta Heather Barnett.
   

Leggi l'articolo completo su ANSA.it